CHI SIAMO

CONTATTI

C++

Introduzione al C++

Il C++ è un linguaggio di programmazione di alto livello sviluppato da Bjarne Stroustrup nel 1983 e diffuso inizialmente con il nome di C con le classi. E’ concepito per la programmazione orientata agli oggetti OOP (Object Oriented Programm) ed è molto diffuso a livello didattico e scientifico.

Lessico e sintassi

La sintassi del C++ è composta da diverse istruzioni che implementano i costrutti fondamentali della programmazione strutturata e a oggetti. Grazie ad esse il programmatore esprime al massimo le sue potenzialità e l’espressività delle sue soluzioni ai problemi. In questo esempio risolveremo il problema di verificare se un numero intero dato in input è pari o dispari con un algoritmo che usa solo comandi (istruzioni) elementari.
Qui di seguito è mostrato l'esempio di una somma tra due numeri che mostra le parti basilari del codice.

#include <iostream>;          // inclusione libreria per input e output
using namespace std;          // utilizzo di un contenitore di nomi
int main()          // funzione principale del programma
{          // inizio programma
int n1,n2,som;          // dichiarazione variabili (tipo nome;)
cout<<”inserisci il primo numero da sommare”;          // messaggio di output
cin>>n1;           // input
cout<<”inserisci il secondo numero da sommare”;
cin>>n2;
som=n1+n2;          //operazione di somma ed assegnazione valore di som
cout<< ”la somma è uguale a:" <<som;          // output con variabile
return 0;}          // fine programma

In verde troviamo l’inclusione delle librerie che servono per avere a disposizione differenti tipi di variabili e azioni da svolgere; in blu troviamo l’inclusione del cosiddetto spazio dei nomi che ci consente l’utilizzo di un certo tipo di lessico a seconda delle azioni che dovrà svolgere il programma in questo caso troviamo la versione standard (std); in grassetto vi sono i tipi di funzioni e variabili; in rosso i messaggi di output testuali racchiusi tra virgolette; cin e cout rappresentano rispettivamente gli input e gli output; in viola i commenti che servono esclusivamente per la comprensione del programma.

Qui di seguito è mostrato un secondo esempio che verifica se un numero è pari o dispari.
Questo esempio ci consente di notare come anche una semplice azione di controllo su un numero viene espressa attraverso azione più complesse dall’elaboratore.

#include <iostream>
using namespace std;
int main()
{
int numero,resto;
cout<< "inserire il numero ";
cin>>numero;
resto=0;
do{
resto=numero-2;
numero=numero-2;
}while(resto>=2);
if(resto == 0) cout<<"il numero e' pari ";
else cout<<"il numero e' dispari ";
return 0};